Home      |      Pub e arte       |       Elogio della citazione      |      Pub e ...altro      |       Schede didattiche      |      Area Studenti

 

CLASSE 5 B
 

SCRUTINIO INTERMEDIO

  6 FEBBRAIO 2018

SCRUTINIO FINALE

  8 GIUGNO 2018
   

Visite guidate

29.09.2017
   (13.00-17.30)

Roma, Scuderie Papali del Quirinale
Picasso tra Cubismo e Classicismo 1915-1925

25.11.2017
   (9.00-13.00)
Roma, Museo dell'Ara Pacis
Hokusai. Sulle orme del maestro
30.01.2018
   (15.30-17.30)
Roma, Museo del Vittoriano
Monet. Capolavori dal Musée Marmottan-Monet
   

Progetti

17.11 e 19.12.2017
   12.01 e 14.02.2018
ORIENTAMENTO
Un giorno al Museo: visita guidata alla Galleria Nazionale (di Arte Moderna e Contemporanea) di Roma per studenti di terza media.
(sopralluogo del 6.11.2017 per gli alunni impegnati nel Progetto: ore 14.45-18.15)
13, 15, 17.02 e
   19.04.2018
  
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
Tra Melpomene e Talia: un itineario nella storia dell'architettura teatrale
1. Introduzione. L’edificio teatrale nel mondo greco
2. L’edificio teatrale nel mondo romano
3. Dopo il Medioevo: l’edificio teatrale in Italia nel Rinascimento e nell'Inghilterra
elisabettiana
4. Tra Seicento e Ottocento: il teatro «all’italiana» e le sue varianti; il teatro wagneriano
   

Programmi per verifiche scritte e orali

settembre 2017 Riepilogo: il Barocco in Spagna, Fiandre e Olanda. Il Neoclassicismo.
 
ottobre-novembre 2017
 
L'età romantica (LINK)
I limiti cronologici del Romanticismo storico. «Classico» e «Romantico»: una dicotomia apparente. Ragione e sentimento, due modi complementari di guardare la realtà. Dall'arte oggettiva neoclassica a quella soggettiva romantica; unicità ed irripetibilità dell'opera d'arte, l'esaltazione della fantasia creatrice (click). Il concetto di genio (click). Cozens, il pittoresco e la teorizzazione della «macchia» (click); Burcke e l'estetica del sublime (click). Kant, l'idea del «sublime» e del «genio». Il nazionalismo ed il ritorno al Medioevo. Il cristianesimo. Una nuova gerarchia nelle arti: poesia e musica. La pittura: preminenza della natura e culto del paesaggio. La polemica antiaccademica: il rifiuto delle regole compositive tradizionali e l'affermarsi di una fattura pittorica sempre più libera. 
 
-
Heinrich Füßli, l’interpretazione visionaria del classicismo. L'Antico come fonte di inquietudine e sgomento (L'artista commosso dalla grandezza delle rovine antiche). Shakespeare, il mondo nordico; Michelangelo. Giuramento dei confederati sul Rüttli. L’incubo e l'adesione alla poetica del Sublime, il sogno e l'immaginazione come fonti della creazione artistica.
 

- La Germania e il Nord Europa. Una rappresentazione mistica della natura. Caspar David Friedrich: la tensione umana verso l'infinito. Il superamento della visione naturalistica del paesaggio: l'arte come espressione dell'anima e della sensibilità dell'artista (Viandante al di sopra del mare di nubi)..Religiosità della natura: Croce in montagna. Monaco in riva al mare: solitudine, mistero, la finitezza umana e l'infinità della natura; Abbazia nel querceto e il tema della morte. Il naufragio della Speranza: interpretazioni simboliche e politiche.
 
- L'Inghilterra. Un nuovo rapporto tra uomo e natura.
   John Constable
, precursore dell'Impressionismo. Una vita tranquilla. La poesia della natura. L'immediatezza dell'emozione visiva nei bozzetti, dipinti all'aperto, e la minor efficacia delle grandi tele rifinite in studio. La macchia pittorica. Il mulino di Flatford, la natura come fonte di pace ed espressione della comunione lirica dell'uomo con il creato. Il carro del fieno: libertà pittorica, spontaneità e immediatezza nel bozzetto rispetto alla tela finita.
  
Joseph Mallord William Turner e il paesaggio espressione del sublime.  Lo scatenarsi degli elementi naturali e la contemplazione del sublime. Il paesaggio come proiezione dello stato d'animo dell'artista. Un genio precoce. L'importanza di Lorrain. I viaggi in Europa e l'incontro, fondamentale, con Venezia. Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi: la titanica grandezza della natura sconvolta. L’incendio della Camera dei Lords e dei Comuni il 16 ottobre 1834*: masse cromatiche nell'atmosfera, progressivo dissolversi della visione naturalistica nella luce e nel colore; Venezia. Pioggia, vapore e velocità: la natura e la macchina. Il giorno dopo il diluvio e la teoria dei colori di Goethe: colore emancipato dai volumi, dissolversi della visione naturalistica.
 
-
 La Francia. Tradizione accademica, cronaca, esotismo e naturalità.
   Théodore Géricault
e il superamento del classicismo. Formazione. Il viaggio in Italia. Ufficiale dei cavalleggeri della guardia imperiale alla carica: dinamismo e libertà pittorica. Ufficiale della guardia imperiale abbandona la battaglia: critiche al soggetto (antieroismo) e allo stile. La Zattera della Medusa: cronaca e allegoria; l'eccesso di verità e crudezza. Ritratti di alienati, l’immagine della follia
. Fornace di gesso*: il realismo.
  
Eugène Delacroix, caposcuola del romanticismo. La formazione e i modelli: Barca di Dante. Massacro di Scio: impostazione antieroica, libertà compositiva; il mito della Grecia. La morte di Sardanapalo: esotismo, erotismo, libertà pittorica. La libertà che guida il popolo, primo quadro politico della storia della pittura moderna. Il viaggio in Marocco. Donne in Algeri nei loro appartamenti: sensualità e nuovo cromatismo.
 
L'
Orientalismo (Scheda didattica 19, Scheda didattica 20).
 
dicembre 2017-febbraio 2018
  

L'età dei Realismi (LINK)
Il contesto storico-culturale. Verso la metropoli: industrialismo, liberismo e socialismo. Il rapporto con la realtà e la fotografia. Il positivismo. Le esposizioni universali e i Salon.

Il Realismo: origini e diffusione. Tendenze generali europee. Arte e realtà.
Gustave Courbet
e il  Pavillon du Realisme (click).
Fare “arte viva”. Il rapporto con il ‘museo’. La volgarità: Bagnanti. Gli spaccapietre; Un funerale ad Ornans; Giovani donne sulle rive della Senna; Lo studio dell’artista, tra realtà e allegoria. L'Origine du monde*.

Il Salon des Refusés a Parigi (1863) e i suoi sviluppi. Eduard Manet: un “indipendente” di formazione accademica (click). Una pittura “scandalosa” nei soggetti e nello stile: Musica alle Tuileries; Colazione sull’erba, rilettura ‘moderna’ di modelli accademici; Olympia, odalisca dal ventre verde. Il Ritratto di Zola*.

La rappresentazione della vita moderna: l’Impressionismo (click). La pittura en plein air: la macchia e la sensazione visiva; un nuovo uso del colore. I temi della vita moderna. Velocità esecutiva e aderenza alla percezione ottica. La “pura visibilità”. Il gruppo di Batignolle. La prima mostra collettiva del 1874. Le altre sette mostre e la varietà di posizioni all’interno del gruppo. Il giapponismo (Scheda didattica 16, Scheda didattica 17). La fotografia.
.
-
Claude Monet, dall’en plein air alla pittura pura (click). I viaggi; le stampe giapponesi; la foresta di Fontainebleu. Camille in abito verde*, un ritratto anticonvenzionale. Donne in giardino e l'en plein air. La Grenouillére con Renoir e la nuova tecnica esecutiva. Impression: soleil levant: manifesto della nuova pittura. Dipingere il vapore: Gare Saint Lazare. La pittura in serie, l’istantaneità: cogliere la mutevolezza del tempo e il divenire della realtà. Giverny: Covoni, Pioppi*, La cattedrale di Rouen; Le ninfee.
.
- Auguste Renoir, dalla percezione visiva all’antimpressionismo (click). Porcellane e ventagli. La Grenouillére* con Monet. L’altalena. Nudo al sole*. Il moulin de la Galette, ‘monumento della Parigi moderna’: sul luogo e in studio. Colazione dei canottieri a Bougival, gli inizi del ripensamento (colore e nuovo senso plastico). Viaggio in Italia e periodo ‘aigre’: Bagnante bionda I*. Le Grandi bagnanti*, ninfe parigine. Un diverso senso del colore e il periodo nacrée.
-
- Edgar Degas e la libertà dell’artista: dipingere ciò che si ricorda (click). Il disegno e Ingres. La pittura giapponese. il museo. In Italia: la Famiglia Belelli. Gli anni Sessanta e la pittura di storia (Semiramide alla costruzione di Babilonia*). L'assenzio. Le corse (Alle corse in provincia*) e il teatro (Classe di danza). Le stiratrici. Donna nella tinozza.
-
- Eduard Manet, colore impressionista e senso della costruzione formale: Nana, Il bar alle Folies-Bergéres.

Architettura e urbanistica. Storicismo ed eclettismo nell'architettura europea della seconda metà dell'Ottocento. Il “divorzio” fra architetti e ingegneri. Un complesso rapporto tra forma e nuove tecnologie: i nuovi materiali; i componenti ‘prefabbricati’; l’ottimizzazione del rapporto tra costi e tempi.
- L'Esposizione Universale del 1851 a Londra: Joseph Paxton e il Christal Palace: volumi svincolati dalle masse. Ingegneria e neogotico.
- L’architettura delle stazioni ferroviarie, “templi” della borghesia ottocentesca. Excursus in Francia: Les Halles, Sala di lettura della Bibliothèque Nationale. Tour Eiffel, tecnica e rappresentatività.
- Gli interventi urbanistici nella seconda metà dell'Ottocento. La nascita della metropoli. La grandeur di Parigi con Napoleone III: il piano di Georges Hausmann (ragioni e caratteri principali); L'Opéra di Charles Garnier, eclettismo e funzionalità. Il piano urbanistico di Vienna.
 

marzo-maggio 2018 L'età delle Avanguardie (1880-1920) (click)
Contesto storico-culturale. Crisi del Positivismo e della borghesia ottocentesca. La seconda rivoluzione industriale e la società di massa. Nuove ricerche artistiche, arte e irrazionale: Postimpressionismo e Simbolismo, il Modernismo internazionale, le Avanguardie Storiche.

La pittura come espressione di idee: il Simbolismo
Contro il positivismo, il sogno e la fantasia. Il manifesto di Moréas. L’artista-veggente. Un precursore, Gustave Moreau (Fanciulla tracia con testa di Orfeo; L'apparizione). Il Mallarmé della pittura, Odilon Redon (Occhio-mongolfiera).

I Postimpressionisti
Il distacco dall’Impressionismo. Lo spostarsi dell’interesse degli artisti dall’ottico al concettuale; antinaturalismo e colore. Il primitivismo. Il disagio esistenziale. La ricerca dell’Eterno
.
- George Seurat
, la pittura come scienza (click).
Il pointillisme e la pura essenza delle cose. Rapporti ed equilibri geometrici. Bagno ad Asnières; Domenica mattina alla Grande-Jatte, Fidia e le Panatenee.
- Paul Cézanne,
la pittura come filosofia (click). L’Idea e la forma geometrica, superamento del contrasto tra apparenza mutevole della realtà ed essenza eterna. L’armonia parallela. L’amicizia con Zola. I “periodi” di Cézanne. Esordi: il periodo ‘romantico’ (Le tentazioni di Sant'Antonio*, L'orgia*).
Il periodo ‘impressionista’: La casa dell’impiccato a Auvers, tra en plein air e senso della struttura. Il periodo ‘analitico’: le mele di Cézanne. Tavolo da cucina. Il periodo 'costruttivo' e la progressiva astrazione dal dato naturale: La montagna di Sainte-Victoire; Le grandi bagnanti I. Le radici del cubismo.
-
Vincent van Gogh, la trasfigurazione della realtà e le radici dell’Espressionismo (click). Pittura e vita, ansia di comunicare. Il colore suggestivo. L’amicizia con Gaugain. Il giapponismo. Esordi realistici (I mangiatori di patate). A Parigi, la scoperta del colore. Ad Arles, la luce della Provenza, la progressiva semplificazione cromatica, il colore suggestivo (Notte stellata sul Rodano*; La stanza di Van Gogh). Due mesi con Gauguin; Vincent e l’orecchio mozzato (Natura morta con piatto di cipolle*). La follia e il superamento della visione naturalistica, Saint-Rémy de Provence: Notte stellata; Auvers, Campo di grano con corvi.
- Paul Gauguin
, la ricerca del primitivo e del selvaggio. Il sintetismo simbolista. Terre lontane. Il giapponismo. A Pont-Aven con Emile Bernard. Il cloisonnisme. La visione dopo il sermone; Il Cristo giallo. Fuga a Tahiti.

Le Avanguardie Storiche
Il concetto di avanguardia (click).
 
La rappresentazione attraverso il colore: l’espressionismo. L’ansia di comunicare. La critica alla società borghese.
-Francia: il Salon d’Automne del 1905 ed i Fauves
(click). Maurice de Vlaminck, colori come dinamite, l’antiaccademismo: Gli ulivi. Henri Matisse: ’la révelation me venue de l’Orient’. Formazione (Moreau; arte assira, islamica, bizantina). In Provenza. Con le 'belve' (Donna col cappello). Bidimensionalità decorativa: La stanza rossa. Schuckin (click) e la committenza de La Musica  e La danza (lirismo e decorativismo).
-Germania
: il gruppo die Brücke. Ribellismo e rapporto emozionale con la realtà. Contro l'impressionismo, l'urlo dell'espressionismo. La xilografia; i modelli. Il cinema (Murnau, Lang) (click). Ludwig Kirchner: Autoritratto con mano mozzata. La metropoli e la solitudine dell’uomo. La deformazione e i colori violenti: Scena di strada berlinese; Marcella.
 
Pablo Picasso, genio del Novecento
(click). Un percorso artistico complesso. Gli esordi (Scienza e carità*, La Comunione*). Picasso. Il periodo blu (La vita) e il periodo rosa. L’avvicinamento a Cézanne e la rottura della forma (*Paesaggio con ponte). Il cubismo: una nuova concezione dello spazio figurativo (rappresentare ciò che si conosce). Cézanne e la scultura negra. Relatività di tempo e spazio. La fase iniziale (Les Demoiselles d’Avignon), analitica (Ritratto di Vollard; Ritratto di Daniel-Henry Kahnweiler) e sintetica (Pipa, bicchiere, bottiglia di Vieux Marc). Assemblage, collage, papier collé (Scheda didattica 14, Scheda didattica 18). Picasso tra le due guerre. Cenni generali sul ’ritorno all’ordine’. In Italia con Diaghilev (il ruolo in ’Parade’). Il periodo classico (Ritratto di Olga, Donne che corrono sulla spiaggia). L’avvicinarsi al surrealismo (Bagnante sulla spiaggia). Guernica: l’arte contro la dittatura; impianto classico e forme d’avanguardia, il non colore. I d’après* e la riflessione sulla tradizione pittorica precedente.
 
La rappresentazione del movimento: il futurismo.
Contro la tradizione. Il mito della macchina e la velocità. I manifesti teorici. Avanguardia totale (click). Le serate futuriste (click). L’influsso sull’arte europea.
Umberto Boccioni: varietà delle esperienze. Lo spettatore al centro del quadro. Roma e Milano. *Officine a Porta Romana: le periferie e il lavoro. Rissa in Galleria, La città sale (linee-forza pluridirezionali, contrasti simultanei). L’incontro col cubismo e la compenetrazione dei piani: le due serie (Milano e New York) degli Stati d'animo (click). La scultura. Il polimaterismo: *Dinamismo di un cavallo in corsa + case (assemblage, Scheda didattica 14). Compenetrazione di forma e spazio: Forme uniche nella continuità dello spazio.
 

Forme e colori come realtà pure: l’astrattismo. L’arte oltre la realtà. La pittura pura. Pittura e musica.
Vasilij Kandinskij e Il Cavaliere azzurro. Icone e astrazione, Monet. Lo spirituale nell’arte e la “necessità interiore”. Il significato dei colori. Esordi, tra pointilllisme e tradizione russa (Bellezza russa). Verso l’astrazione (Paesaggio a Murnau I). Primo acquarello astratto, primo spazio interiore nella storia della pittura. Impressioni, Improvvisazioni, Composizioni (click).
Kandinskij a Bauhaus e accentuarsi della geometrizzazione: la ricerca di una “sistema” (Punto, linea e superficie, 1926):
Alcuni cerchi.
   

Immagini & video (approfondimento)

Il Romanticismo Avanguardie Storiche (con video)
Realismo e Impressionismo Tra le due Guerre (con video)
Simbolismo e post-impressionisti Arte e regimi totalitari (con video)
 
● La pittura orientalista (prima parte) (Scheda didattica 19)
● La pittura orientalista (seconda parte) (Scheda didattica 20)
● Il Giapponismo. 1: La fascinazione del 'mondo fluttuante' (ukiyo) (Scheda didattica 16)
● Il Giapponismo. 2: I maestri dell'ukiyo-e e la pittura occidentale (Scheda didattica 17)
● Materiali e tecniche: l'innovazione delle Avanguardie nel XX secolo (prima parte) (Scheda didattica 14)
● Materiali e tecniche: l'innovazione delle Avanguardie nel XX secolo (seconda parte) (Scheda didattica 18)
 
MOSTRA: 1861. I pittori del Risorgimento (con video)
MOSTRA: Picasso tra Cubismo e Classicismo 1915-1925 (con video)

                                                                                                                                                              INDEX STUDENTI


Presentazione     |      Chi siamo     |     Sito- Bibliografia     |     Indice artisti & opere      |      Matdid      |      Link      |    Contatti